Visualizzazione post con etichetta Danimarca. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Danimarca. Mostra tutti i post

lunedì 17 marzo 2014

Mobilità sostenibile, la Danimarca sceglie il green made in Italy

La municipalità di Copenhagen va certamente annoverata tra le città europee che da più tempo stanno investendo in progetti di innovazione tecnologica, finalizzati alla riduzione delle emissioni climalteranti e del traffico veicolare, a favore di un modello di trasporto ampiamente sostenibile.

L'impegno in tal senso profuso dai suoi amministratori per tagliare il traguardo delle emissioni zero entro il 2025, ha recentemente permesso alla Capitale danese di fregiarsi del titolo di Capitale Europea green 2014, oltre al prestigioso premio ERTICO (Intelligent Transport System and Services for Europe) per le soluzioni di mobilità sostenibile a favore di ciclisti e pedoni.

Con l'obiettivo di una maggiore integrazione e fruibilità dei sistemi di mobilità urbana in chiave sostenibile, ecco che in questi giorni l'Amministrazione di Copenaghen ha deciso di affidare alla veneziana Thetis un nuovo progetto pilota smart city/smart mobility.

Come spiega il sito dell'azienda italiana, scopo del progetto è quello di fornire un sistema multimediale di informazione al pubblico, che prenda in considerazione tutti i mezzi di trasporto (auto, treni, bus, metro, biciclette), un sistema di parcheggio integrato con le informazioni ai passeggeri e, per ultimo, un sistema di monitoraggio del traffico e del livello d'inquinamento ambientale.

Tra i partners dell'iniziativa, oltre all'apporto tecnologigo del green made in Italy, si contano anche i francesi di Systra e la multinazionale Parkeon: a dimostrazione dell'alto livello qualitativo dell'ingegneristica ambientale del nostro Paese, occorre infine ricordare che Thetis S.p.A. sbarca in Danimarca, dopo aver già operato in precedenza nel campo della mobilità sostenibile in Cina, India, Georgia, Malta e Inghilterra.