lunedì 24 marzo 2014

Rc Auto, la riforma targata MoVimento 5 Stelle

La voce relativa all'assicurazione Rc Auto, soprattutto in questi tempi di crisi, non solo rappresenta un notevole costo per le asfittiche casse della maggior parte degli italiani, bensì viene spesso percepita dagli automobilisti come un ulteriore ingiustificata gabella, cui corrisponde un servizio spesso scadente, se non in parecchi casi addirittura truffaldino.

Anche se, non sarebbe del tutto corretto affermare che i vari governi, fin qui succedutisi, non abbiano fatto nulla al riguardo, seppur quasi sempre le proposte di riforma erano tutte a favore delle Assicurazioni: come nel caso dell'ultimo disegno di legge, ancora targato governo Letta, che introduceva l'obbligo per l'automobilista di rivolgersi al carrozziere convenzionato con la Compagnia assicuratrice, creando di fatto norme anti-concorrenziali e negando, al contempo, il diritto ad ottenere un equo risarcimento.

Nella direzione opposta sembrerebbe invece andare, stando alle prime indiscrezioni, il disegno di legge sulla Rc Auto che i parlamentari del MoVimento 5 Stelle sono in procinto di depositare: si tratta, in questo caso, dell'introduzione di nuove norme a tutela dell'assoluta libertà dell'automobilista di scegliere a quale carrozzeria rivolgersi, consentendo la cessione del credito alla stessa.

Allo stesso modo, tutti i contratti Rc Auto dovranno obbligatoriamente prevedere la facoltà per l'assicurato, nel caso di danno coperto dal contratto medesimo, di scegliere liberamente di quale riparatore avvalersi: tale informazione dovrà inoltre essere fornita all'utente sia nelle condizioni generali di polizza, sia all'atto della denuncia di sinistro.

Infine, in ogni contratto stipulato per la Rc Auto, dovrà prevedere una clausola che consenta all'automobilista, decorso un anno dalla prima stipula, di recedere dal contratto stesso senza oneri, spese o penalità: in questo caso, il recesso avrà effetto dopo un mese dalla ricezione della disdetta che dovrà essere inviata in forma scritta.

Finalmente delle regole a favore degli automobilisti.